«Svizzera, tra isolamento e apertura al mondo»

Svizzera tra isolamento e apertura al mondo

La Svizzera si trova nella difficile situazione di stare incredibilmente bene: l’abitudine al benessere porta però a essere pigri e ad autocompiacersi. Nell’intervista Gerhard Schwarz analizza diversi aspetti del marcato scetticismo verso la crescita nel nostro paese.


[leggi di più...]

Crescita senza patemi

Crescita senza patemi | Avenir Suisse

Gli scettici della crescita, come per esempio i promotori dell’iniziativa Ecopop, abbondano. Ma quanto è diventato materiale il nostro benessere? Dal 1990 il consumo materiale pro capite non è aumentato; in realtà, produzione e consumo sono meno dispendiosi in termini di risorse rispetto al 1990. Innovazioni come Wikipedia – che portano un contributo insignificante al PIL ma notevoli benefici per i consumatori – rendono chiaro che gli uomini non solo consumano risorse, bensì ne creano.


[leggi di più...]

120 miliardi di guadagni

Rivalutazione media per abitazione | Avenir Suisse

Nell’anno record 2011 i guadagni in capitale degli immobili svizzeri ammontavano a 123 miliardi di franchi. La crescita del patrimonio immobiliare rispecchia il successo della Svizzera negli ultimi dieci anni.


[leggi di più...]

Il mito del paese con le tasse basse

Monumento a Guglielmo Tell, Altdorf

Si sente spesso dire che in Svizzera le tasse sono basse. In realtà, la situazione è ben altra: anche nel nostro paese in media i cittadini devono consegnare più della metà del reddito sotto forma di imposte e prelievi obbligatori. La Svizzera potrebbe addirittura imparare qualche lezione di finanza pubblica dai paesi scandinavi.


[leggi di più...]

Abitare in Svizzera è davvero così caro?

sviluppo-dei-prezzi_ab

Che abitare in Svizzera sia costoso, sembra quasi essere un’ovvietà. In realtà, i costi dell’alloggio sono sempre da considerare rispetto all’andamento dei salari. Un confronto internazionale dimostra che oggi solo i tedeschi abitano a condizioni più convenienti degli svizzeri.


[leggi di più...]

Chi è meglio qualificato lavora più a lungo

erwerbstaetigenquote_65-69_2013_ab

Ci sono due buoni motivi per continuare a lavorare oltre l’età di pensionamento. In primo luogo perché è stimolante, e secondariamente come fonte di reddito. Gli occupati con i capelli grigi sono in aumento, e non solo in Svizzera.


[leggi di più...]

Quanti impieghi costa un salario minimo?

effetti-del-salario-minimo_ab

Per alcune persone i salari riflettono una norma sociale che può essere modificata a tavolino con una sufficiente dose di buona volontà. Secondo gli economisti invece si tratta innanzitutto di prezzi stabiliti dalla domanda e dall’offerta.


[leggi di più...]

Come la crescita economica riduce la disoccupazione

la-legge-di-okun-in-svizzera_ab

La Legge di Okun stabilisce un nesso tra la crescita reale del PIL e la diminuzione della disoccupazione. Ecco come si presenta questa correlazione in Svizzera per gli ultimi 20 anni.


[leggi di più...]

Il paradosso del salario minimo

Swiss francs

Le cittadine e i cittadini svizzeri voteranno il prossimo 18 maggio sull’introduzione di un salario minimo. Vi proponiamo di seguito un’intervista rilasciata da Marco Salvi, capo progetto, a Ticino Business, mensile di economia della Camera di commercio e dell’industria Cantone Ticino.


[leggi di più...]

McCloskey: la ricchezza conta più dell’uguaglianza

Deirdre N. McCloskey

Per Deirdre McCloskey la scienza economica è «macho», e così è la sua visione della realtà economica. In verità il capitalismo è più una fonte di cooperazione tra le persone che di conflitto.


[leggi di più...]

In crescita il settore delle fondazioni in Svizzera

schweizer_stiftungswesen_cover_140

Le 12‘900 fondazioni di utilità pubblica svizzere giocano un ruolo importante nell’ambito della cultura, della formazione e della sanità. Dal 2000 il numero delle fondazioni è aumentato del 60%, e il settore è diventato più professionale e trasparente. La nuova pubblicazione di Avenir Suisse analizza però anche i deficit e presenta proposte di riforme – come misure per il consolidamento del settore, la regolazione delle strutture cantonali di vigilanza, un completamento della legge sulle fondazioni al fine di evitare abusi o l’istituzione di un registro per le fondazioni.


[leggi di più...]

Soluzioni per eludere la giungla normativa

regulierungsdickicht_cover_140

La regolamentazione in Svizzera è in forte aumento, sia in termini assoluti che paragonata con l’estero. Inoltre, i progetti di «ri-regolamentazione» si trovano nella pipeline: la strategia energetica 2050, l’applicazione dell’iniziativa sull’immigrazione di massa o la legge sui servizi finanziari (LSF). In questa nuova pubblicazione, Avenir Suisse presenta un’analisi del «panorama normativo Svizzera» sulla base di dati aggiornati e di casi di studio. Un catalogo di misure mostra in che modo sfoltire la giungla normativa.


[leggi di più...]

Superare la disuguaglianza tra generazioni

generationenvertrag_cover_ab

Nella società che invecchia non si confrontano semplicemente «giovani» e «anziani», bensì quattro generazioni in dipendenze alternanti e con nuove relazioni di forza. Avenir Suisse presenta circa quindici proposte di revisione, così che il «patto sociale tra le generazioni» si conservi anche in futuro.


[leggi di più...]

Impulsi di riforma dalla Svezia

Reform impulses from Sweden | Avenir Suisse

Il sistema svizzero dell’assicurazione per la vecchiaia necessita di riforme urgenti, in modo da poter far fronte al cambiamento demografico. La Svizzera può imparare molto dalla Svezia: già negli anni ’90 le misure per la previdenza di questo paese sono state sottoposte a un rinnovo radicale. Il successo è notevole…


[leggi di più...]

Pioniere della Svizzera moderna

wegbereiterinnen-der-schweiz_cover_ab

In questa pubblicazione a cura di Verena Parzer Epp e Claudia Wirz per non vi sono in primo piano né analisi né argomentazioni politico-economiche, bensì i ritratti di trentuno pioniere del ruolo moderno della donna nella società. Se al giorno d’oggi le donne possono condurre una vita autonoma e beneficiare degli stessi diritti degli uomini devono ringraziare soprattutto queste precorritrici.


[leggi di più...]

Obiettivo globale invece che contingenti

as_pdv_objectif-global_cover_140

Avenir Suisse è a favore di una Svizzera aperta e liberale. Già a fine febbraio il think tank ha presentato una soluzione per raggiungere un «obiettivo globale» su dieci anni, controllando così l’immigrazione nel rispetto sia della volontà popolare che della libera circolazione. Il nuovo «avenir standpunkte» illustra ora in dettaglio come l’obiettivo globale potrebbe essere applicato.


[leggi di più...]

Un reddito senza ragione

as_pdv_revenu-sans-raison_cover_ab

Le cittadine e i cittadini svizzeri saranno chiamati nel 2015 o nel 2016 a pronunciarsi sull’introduzione di un reddito di base incondizionato (RBI), noto anche come reddito di cittadinanza. La quinta edizione di «avenir standpunkte» dimostra che, indipendentemente dai dubbi sul suo finanziamento e dalle questioni legate ai suoi effetti sull’immigrazione, l’RBI è poco attrattivo e per nulla liberale.


[leggi di più...]